I giorni hanno una collocazione ed un riferimento , la notte ha un solo nome. La notte è il momento del riposo per ricaricare il nostro organismo ma grazie al silenzio che essa porta è il momento in cui i nostri pensieri vanno nel più profondo del nostro animo e si espandono su un paesaggio essenziale maggiormente rivolto al cielo, all’universo infinito dove la mente può perdersi….ma, in questi frangenti sono nate opere di rara bellezza proprio perché i sensi acuiti dall’atmosfera della notte sono riusciti a percepire ed intuire concetti e sensazioni che ci portano oltre….


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.