Dolomiti Friulane

Le dolomiti sono “un luogo di luoghi” e ognuno ha il suo fascino e bellezza unica. L’uomo ama catalogare, etichettare ogni cosa e cosi ha diviso le dolomiti in varie sezioni e questa galleria si dedica a quella delle dolomiti Friulane, che per me sono quelle di casa, quelle più vicine, più facilmente raggiungibili. Dire che questo ambiente è straordinario significa sminuirlo, è difficile trovare parole, aggettivi per descrivere questo ambiente unico.  Percorrendo la val Cellina, la val Cimoliana e tutte le valli collaterali possiamo vedere, ammirare le turrite cattedrali di roccia che ci circondano ma, solo salendole possiamo vivere emozioni  che rimarranno a lungo impresse nella nostra memoria e negli scatti fotografici. Ho cercato di vivere la montagna a fondo anche se è costato fatica, alzatacce, notti in bianco, salite o discese notturne,  su per vie di roccia impegnative ma questo impegno è sempre stato appagante perché ho potuto assaporare i silenzi rotti solo dal vento, i colori di albe e tramonti, allargare gli orizzonti  della vista e della mente in cieli incredibilmente pieni di stelle.

Andare in questi luoghi non è solo un hobby, un passatempo ma un bisogno, il bisogno di riappropriarci della nostra vita, del nostro corpo, di sentirsi vivi provando la fatica, la paura, le difficoltà ma anche la gioia delle vette, di vedere il sole che dipinge le nuvole ed i monti in una sorta di alternarsi di ying e yang che alla fine ci dona un sonno senza interruzioni; stanchi ma felici, riposati e più leggeri togliendoci di dosso lo stress di una vita piatta, senza emozioni, un evasione dalla nostra prigione senza confini…

La multivisione “Un anno di emozioni” propone immagini delle dolomiti in genere e con molte vedute delle Friulane.